contributi

Contributi e benefci economici
 
I contributi alla mobilità sono assegnati esclusivamente per lo svolgimento all'estero di attività accademiche (vedi art. 5 “Attività da svolgere nella sede estera e Learning Agreement”), la cui durata sia di almeno 3 mesi (90 giorni) e non superi i 12 mesi e dovranno essere realizzate durante l’Anno Erasmus che è compreso tra il 01/06/2019 ed il 30/09/2020. I contributi provengono da finanziamenti della Commissione europea, integrati da MIUR (Fondo Giovani) e dal Bilancio di Sapienza e sono da considerarsi come un contributo alle maggiori spese legate al soggiorno all’estero, pertanto vincolati all’effettiva partecipazione alle attività accademiche autorizzate prima della partenza. Per poter beneficiare dei contributi alla mobilità è necessario firmare, tassativamente prima della partenza, il contratto finanziario, disponibile sulla pagina web personale dello studente selezionato e seguire le indicazioni che saranno fornite al momento dell’assegnazione della mobilità. (cfr. primi due paragrafi art. 3.1 Bando Erasmus + 2019/2020)
 
 
Contributo Comunitario
 
Il contributo europeo Erasmus+ 2019/2020 è differenziato in relazione al costo della vita del Paese di destinazione. Gli importi dei contributi di mobilità, fissati a livello nazionale, sono i seguenti: • Paesi del gruppo 1 (costo della vita alto): Denmark, Finland, Iceland, Ireland, Luxembourg, Sweden, United Kingdom, Lichtenstein, Norway: 300,00 €/mese. • Paesi del gruppo 2 e 3 (costo della vita medio): Austria, Belgium, Germany, France, Italy, Greece, Spain, Cyprus, Netherlands, Malta, Portugal, Bulgaria, Croatia, Czech Republic, Estonia, Latvia, Lithuania, Hungary, Poland, Romania, Slovakia, Slovenia, Former Yugoslav Republic of Macedonia, Turkey, Serbia: 250,00 €/mese. Il contributo effettivo verrà calcolato in base al numero di giorni di mobilità realmente trascorsi presso l’università estera e attestati dalla certificazione di frequenza rilasciata dall’Ateneo ospitante. La fruizione del contributo finanziario Erasmus è incompatibile con altre sovvenzioni comunitarie derivanti da altri programmi/azioni finanziati dall’Unione europea. In caso di esaurimento dei fondi comunitari o di contemporanea assegnazione di altri finanziamenti di ateneo o comunitari e con disponibilità specifica dello studente, sarà possibile attribuire agli studenti vincitori lo status di “Erasmus zero eu-grant” che permette di fruire delle agevolazioni legate alla mobilità, riconoscendo senza percepire il contributo comunitario. Si segnala che la fruizione del contributo comunitario Erasmus è comunque subordinata all’approvazione da parte dell’Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire delle attività/finanziamenti Erasmus proposte dall’Ateneo per l’a.a. 2019/2020.” (cfr. art. 3.2 Bando Erasmus + 2019/2020)

 

Contributo Erasmus- Studenti con esigenze speciali

https://www.uniroma1.it/it/pagina/erasmus-studenti-con-esigenze-speciali

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma