Mostra: La Facoltà di Architettura di Roma costruisce la sua sede

La Facoltà di Architettura di Roma costruisce la sua sede 1919-1987
Mostra storica e documentaria

Roma,  Facoltà di Architettura, sede di Valle Giulia, via Antonio Gramsci 53
Sala Petruccioli
18 novembre - 22 dicembre 2021

Inaugurazione giovedì 18 novembre ore 13.00

 

 Fare una scuola è men che niente
Se poi la scuola non rifà la gente
Gustavo Giovannoni, 1925

In collaborazione con il Centro Archivi di Architettura, Fondazione MAXXI, Museo nazionale delle arti del XXI secolo

 

La mostra La Facoltà di Architettura di Roma costruisce la sua sede 1919-1987, è stata realizzata nel quadro delle Celebrazioni per i 100 anni della Facoltà di Architettura di Roma e documenta le azioni, le ricerche e i progetti dei numerosi tentativi per assicurare alla Scuola una struttura scolastica dedicata alle sue specifiche funzioni. Il 18 dicembre 1920, giorno d’inizio delle attività della Reale Scuola di Architettura di Roma, apparve chiaro infatti che i pochi locali messi a disposizione dall’Istituto di Belle Arti non sarebbero stati sufficienti a rispondere alle particolari esigenze di un moderno insegnamento dell’architettura. Ebbe così il lungo cammino della Scuola alla ricerca di una nuova sede.

La mostra — realizzata in collaborazione con MAXXI, Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo e con il Centro di Studi di Storia dell’Architettura — espone documenti, fotografie, disegni e progetti che testimoniano i diversi progetti per la nuova sede e il confronto tra i protagonisti della Scuola, inizialmente con le ipotesi di acquisizione di edifici già esistenti, e a seguire con la redazione di studi e progetti per la costruzione di nuovi edifici, come anche i successivi progetti di ampliamento della sede di Valle Giulia. Queste iniziative, guidate — in qualche caso anche con il loro diretto coinvolgimento professionale — dai Direttori della Scuola fino alla fine del 1935 e poi dai Presidi della Facoltà di Architettura, sono testimonianza delle esigenze organizzative, tipologiche e dimensionali, dovute anche al crescente numero degli studenti iscritti.

 La mostra è organizzata in quattro Sezioni temporali che coincidono con altrettante attività di ricerca e di progettazione. Il criterio della disposizione cronologica della documentazione intende favorire una lettura diacronica delle  trasformazioni del linguaggio architettonico nonché un costante aggiornamento dei requisiti tipologici e tecnici, necessari ad acquisire l’evoluzione degli strumenti e dei metodi dei diversi insegnamenti nel susseguirsi  degli Ordinamenti Didattici. 

La struttura espositiva della mostra — considerate anche le disposizioni sulla fruizione dei locali in tempo di emergenza sanitaria — propone al visitatore un percorso continuo attorno alla struttura lineare posta al centro della sala, cui corrisponde una apparecchiatura luminosa dedicata. Nelle pannellature verticali , è possibile consultare la struttura narrativa principale delle quattro Sezioni cronologiche, mentre nel “tavolo” centrale sono disposti testi e disegni di approfondimento delle rispettive Sezioni .

Facoltà di Architettura
Preside, Orazio Carpenzano

Comitato scientifico e organizzativo:
Bartolomeo Azzaro
Filippo Lambertucci
Simona Benedetti
Fabrizio Di Marco

Ricerche di archivio
Emanuele Gambuti

Progetto grafico e di allestimento:
Filippo Lambertucci
Fabio Balducci
Fabrizio Marzilli
Andrea Parisella
Leo Viola

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma