Workshop progettaz. Cina 2016

Cina 2017
 
Workshop di progettazione presso la Xi’an Jiaotong-Liverpool University, Suzhou, e viaggio di studio in Cina
17 febbraio - 4 marzo 2017
 
Suzhou, antichissima città della provincia dello Jiangsu, ha rappresentato per secoli uno dei più importanti centri commerciali, industriali e culturali della Cina. La sua posizione strategica sul Gran Canale la consacra a luogo d’acqua, conferendole quel carattere che soltanto alcune città al mondo possono vantare. Nel corso dei secoli la sua importanza diminuisce a favore della vicina Shanghai: ciò consente la sopravvivenza del suo centro storico, oggi una delle poche testimonianze ancora parzialmente integre degli impianti urbani tradizionali della Cina. Il profondo retaggio culturale di Suzhou è testimoniato dai suoi grandi giardini classici, apice dell’architettura del paesaggio nell’età imperiale.
Accanto alla città storica Suzhou mostra un secondo volto, quello della Cina contemporanea: una delle aree urbane in più rapida crescita del pianeta, la conurbazione di Shanghai rappresenta la più potente macchina economica dell’Asia, imponendo al territorio una pressione di sviluppo che si è rivelata spesso fatale per l’equilibrio delle città. Se la Suzhou storica ancora resiste, almeno in parte, nelle sue forme fisiche, occorre comprendere in quale modo il progetto di trasformazione della città possa favorire la permanenza di una vitalità urbana autentica e stratificata, all’alba di un nuovo periodo nello sviluppo cinese che vede l’emergere di una maggiore consapevolezza rispetto alla rilevanza delle testimonianze del passato.
A completamento del workshop, la seconda settimana verrà dedicata alla visita di Shanghai e di alcuni villaggi rurali nel sud-est della Cina, tra le poche testimonianze rimaste delle tradizioni architettoniche e costruttive oggi gravemente messe a repentaglio dal processo di urbanizzazione. Il programma dettagliato di questa seconda parte del soggiorno cinese verrà messa a punto nelle prossime settimane.
 
Tema del workshop
 
Il tema proposto dalla Xi’an Jiaotong - Liverpool University in collaborazione con il Suzhou Planning Bureau sarà relativo ad una zona del centro tradizionale della città. Benché una buona porzione del tessuto urbano storico sia rimasto inalterato o comunque meno modificato rispetto alla gran parte delle altre grandi città della Cina, la pressione demografica e di urbanizzazione è tale da rappresentare un serio rischio per la sopravvivenza delle aree che ancora oggi conservano, almeno in parte, un carattere tradizionale. Il centro di Suzhou possiede un carattere particolare, derivato dall’importante presenza dei canali d’acqua e dalla ricca vegetazione che da questi dipende, nonché dalla consistenza e densità delle costruzioni, in larga parte ancora legate allo sviluppo storico della città. Benché le autorità locali abbiano imposto severi vincoli rispetto alle operazioni del costruito la minaccia di sostituzione del tessuto sociale è molto forte, fenomeno che sta purtroppo investendo con particolare intensità molti dei centri cittadini cinesi, vittime di imponenti processi di gentrification
Gli studenti lavoreranno in gruppi misti con colleghi delle altre quattro università partecipanti (University of Liverpool, Politecnico di Torino, Technische Universität Graz, ENSA Paris Val-de-Seine) e sotto la guida di un docente per lo sviluppo di una “visione” di rigenerazione urbana, che rappresenti una proposta architettonica per un futuro possibile della città di Suzhou. I progetti dovranno pertanto considerare la situazione esistente, la consistenza del costruito storico, le esigenze di conservazione, la particolare configurazione dello spazio urbano di Suzhou, nonché le possibili strategie sul piano processuale perché la trasformazione non si esaurisca in una mera operazione di maquillage urbano. 
 
Chi può partecipare: studenti iscritti al 3°, 4° e 5° anno del corso quinquennale, 3° anno del corso triennale in Scienze dell’Architettura 1° e 2° anno dei corsi specialistici, laureandi, dottorandi. È richiesta la conoscenza della lingua inglese. 
 
Numero partecipanti: massimo 10. In presenza di un numero maggiore di domande verrà effettuata una selezione in base al curriculum. Quattro posti sono riservati agli studenti iscritti al 3° anno UE o SA. 
 
Tesi di laurea: fino a quattro studenti interessati potranno proseguire il tema del workshop come tesi di laurea in Restauro e/o Progettazione architettonica.
 
Crediti formativi: agli studenti partecipanti verranno attribuiti 4 CFU per attività formative extracurriculari.
 
Docenti:
Sapienza: Proff. Federico De Matteis, Luca Reale, Simona Salvo.
XJTLU: Prof. Pierre-Alain Croset
 
Programma 
17 febbraio 2017 | Partenza in serata con volo diretto Roma – Shanghai
(Chi intendesse viaggiare su un'altra rotta, usufruendo di tariffe ridotte, può incontrare il gruppo direttamente a Shanghai.)
18 febbraio | Arrivo a Shanghai e trasferimento a Suzhou
19-25 febbraio | Workshop presso la XJTLU
26-27 febbraio | Visita di Shanghai
28 febbraio-3 marzo | Visita delle aree rurali
4 marzo | Viaggio di ritorno a Roma
 
Costi:
La partecipazione al workshop prevede il versamento di € 75 come quota di iscrizione. 
 
Gli studenti partecipanti dovranno inoltre provvedere autonomamente alle spese relative a:
 
- Biglietto aereo A/R Roma – Shanghai [circa € 600]
- Visto per la Cina [circa € 100]
- Trasporti interni  [circa € 150]
- Alloggio per la seconda settimana [circa € 200]
- Spese per pasti, assicurazione, spese personali ecc.
 
L’alloggio per la durata del workshop è offerto dalla Xi’an Jiaotong - Liverpool University.
 
Per informazioni e iscrizioni: scrivere alla dott.ssa Attilia De Rose, Dipartimento Architettura e Progetto: attilia.derose@uniroma1.it
 
Scadenza iscrizione: Lunedì 14 novembre 2016

 

Download: 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma