solar 2018 presentazione a Dubai casa futuro

Il Team Sapienza presenta a Dubai il suo prototipo di casa del futuro

Importante appuntamento nell’ambito della competizione Solar Decathlon Middle East, le Olimpiadi dell’Architettura sostenibile, giunte al loro giro di boa, e a cui l’Università di Roma La Sapienza sta partecipando in rappresentanza dell’Italia con un proprio Team multidisciplinare guidato dalla Facoltà di Architettura.

A un anno dall’avvio della competizione, i 21 Team universitari in gara, provenienti da 15 Paesi del mondo, hanno avuto modo di presentare in anteprima mondiale alle migliaia di visitatori intervenuti al World Green Economy Summit di Dubai i modelli delle abitazioni che saranno realizzate in scala reale sempre a Dubai il prossimo Novembre 2018.

I plastici delle Solar House sono stati esposti al pubblico dal 23 al 25 Ottobre in un padiglione appositamente dedicato all’interno del Dubai Solar Show 2017 nell’ambito del Water, Energy, Technology, and Environment Exhibition (WETEX 2017), la più importate Fiera degli Emirati sui temi di acqua ed energia e che si svolge ogni anno presso il Dubai International Convention and Exhibition Center sotto l’egida della Dubai Energy and Water Authority (DEWA).

L’esposizione, accompagnata da presentazioni video, ha riscosso grande interesse tra il pubblico incuriosito dalle soluzioni altamente innovative caratterizzanti i progetti in gara.

Obiettivo di ciascun Team è infatti quello di progettare e realizzare in due anni il miglior prototipo in scala reale di casa del futuro: green, smart ed interamente alimentata dall’energia solare. I prototipi, perfettamente funzionanti, saranno esposti al pubblico e valutati da una giuria internazionale dal 14 al 28 Novembre del prossimo anno.

Il progetto “ReStart4Smart” presentato dal Team degli studenti della Sapienza, guidati dal Prof. Marco Casini, attraverso un approccio rivoluzionario definito “Architettura 4.0”, intende rispondere alle numerose esigenze di efficienza, comfort, sicurezza ed economicità poste dall'Architettura del XXI secolo. Il progetto, perfettamente integrato con il clima e la cultura del Medio Oriente, bilancia aspetti tipologici, aspetti costruttivi e aspetti tecnologici puntando su design e materiali innovativi, fonti rinnovabili e sistemi di Home Automation di ultimissima generazione.

Nel corso dell’evento di Dubai, importanti complimenti al progetto della Sapienza sono giunti anche da parte dell’ambasciatore italiano negli Emirati, Liborio Stellino e dalla delegazione del Governo italiano guidata dal sottosegretario di stato al Ministero dell’Ambiente, on. Silvia Velo, in visita al WETEX, che si sono detti lieti di riscontrare l’impegno e i gli eccellenti risultati raggiunti dalla prima Università di Roma e dall’Italia sui temi dell’architettura sostenibile e dell’efficienza energetica per far fronte alla grande sfida mondiale legata alla green economy.

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma