Il futuro dei paesaggi

La  Sapienza  Università di Roma, L’Università degli Studi della Tuscia  e il FAI Fondo Ambiente Italiano  promuovono un convegno dedicato alla Carta Nazionale del Paesaggio con l’obiettivo di  rilanciare il ruolo strategico del paesaggio nello sviluppo culturale, economico e sociale del nostro paese.

La Carta, elaborata dall’Osservatorio nazionale per la qualità del paesaggio del MIBACT, è l’esito di un lungo percorso di lavoro che ha avuto un importante momento di discussione e confronto durante gli Stati Generali del Paesaggio del 26 e 27 ottobre 2017.

 La Carta vuole però rappresentare soprattutto l’avvio di un confronto tra istituzioni pubbliche e società civile  ponendosi alcuni obiettivi operativi che intercettano significativamente le attività di ricerca, formazione e terza missione dell’Università:

1. Promuovere nuove strategie per governare la complessità del paesaggio, non solo attraverso politiche di tutela ma soprattutto attraverso la diffusione di una cultura del progetto e della qualità architettonica e l’innovazione tecnologica finalizzata al monitoraggio, alla tutela e al recupero.

2. Promuovere l’educazione e la formazione alla cultura e alla conoscenza del paesaggio

3.   Tutelare e valorizzare il paesaggio come strumento di coesione, legalità, sviluppo sostenibile   e benessere, anche economico attivando  progetti di riqualificazione di paesaggi degradati e a rischio  al fine di contrastare  il degrado sociale e l’illegalità, affermare il paesaggio quale “bene comune” e fattore essenziale per sviluppare senso di appartenenza , identità , inclusione .

 

Programma del convegno

29.11.2018 ore 9.30-13.00

Saluti istituzionali

Eugenio Gaudio, Rettore della Sapienza Università di Roma

Alessandro Ruggieri, Rettore dell’Università degli Studi della Tuscia

Anna Maria Giovenale , Preside della Facoltà di Architettura della Sapienza

 

La Carta Nazionale del Paesaggio

Ilaria Borletti Buitoni ,promotrice della Carta Nazionale del Paesaggio in qualità di Sottosegretario al Ministero dei Beni e Attività Culturali nella precedente legislatura

Valeria Grilli, presidente regionale Lazio del FAI Fondo Ambiente Italiano

 

Discussant:

Maria Sabrina Sarto, prorettore alle Infrastrutture e strumenti per la ricerca di eccellenza della Sapienza – coordinatore del progetto DTC- Distretto Tecnologico dei Beni e delle Attività Culturali della Regione Lazio

Orazio Carpenzano, direttore del Dipartimento di Architettura e Progetto della Sapienza

Cristina Imbroglini, docente di architettura del paesaggio della Sapienza; Delegata regionale Ambiente e Paesaggio FAI Lazio  

Lucina Caravaggi, docente di architettura del paesaggio della Sapienza  

Rita Biasi, coordinatore del Corso di laurea interateneo in Pianificazione e Progettazione del Paesaggio e dell’Ambiente

 

 

 

© Università degli Studi di Roma "La Sapienza" - Piazzale Aldo Moro 5, 00185 Roma