bando del Premio Bruno Zevi 2017

La Fondazione Bruno Zevi, allo scopo di sviluppare e diffondere l’insegnamento di Bruno Zevi e del suo metodo di indagine critica e storica, bandisce un concorso internazionale per l’assegnazione di un Premio per un saggio storico-critico che analizzi con originalità un’opera, una tematica architettonica, o un architetto del presente o del passato.

Il Concorso è aperto ai dottori di ricerca che abbiano maturato esperienze nei seguenti campi problematici:

–­  lo spazio protagonista dell’architettura;

–­  le matrici antiche del linguaggio moderno;

–­  la storia come metodologia del fare architettonico;

–­  il linguaggio moderno dell’architettura;

–­  paesaggistica e linguaggio grado zero dell’architettura.

Il saggio non deve essere stato già pubblicato in Italia. Le lingue ammesse sono italiano, inglese, francese. Il premio consiste nella pubblicazione del saggio nei Quaderni della Fondazione Bruno Zevi e nell’invito a tenere una conferenza a Roma in occasione della premiazione.

La Commissione giudicatrice per questa undicesima edizione è composta da:

Francesco Ceccarelli, Zvi Hecker, Alicia Imperiale, Piero Ostilio Rossi, Mary Norman Woods.
 

I candidati che intendano partecipare al concorso devono far pervenire tutta la documentazione alla Fondazione Bruno Zevi, entro il 31 ottobre 2017 (farà fede il timbro postale).

 

Per ulteriori informazioni consultare: